Con i prezzi delle bollette saliti alle stelle, è necessario correre ai ripari con soluzioni efficaci e soprattutto durature. Prestare attenzione ai consumi può certamente aiutare, ma in un mondo di (quasi) totale dipendenza dalla tecnologia, quindi elettricità, ridurli in modo significativo è pressoché impossibile. A questo punto non resta che guardarsi attorno e individuare la principale causa di dispersione termica all’interno della propria abitazione. Finestre, porte e portefinestre sono tra le principali cause di questo fenomeno. Alcune stime riportano che i serramenti e gli infissi incidono, infatti, fino al 30% nello spreco per il riscaldamento della casa. Non solo favoriscono il comfort, quindi, ma si rivelano anche degli ottimi alleati contro il caro bolletta. Per arginare i costi, scegliere delle porte e delle finestre a risparmio energetico può davvero fare la differenza.

Risparmio sulle bollette? Sì, con gli infissi di nuova generazione

Gli infissi a risparmio energetico altro non sono che finestre capaci di isolare dal freddo e dal caldo fino a 4 volte in più rispetto a quelle convenzionali. La loro funzione è proprio quella di migliorare la distribuzione della temperatura all’interno degli ambienti generando il clima ideale. Per chi decide di installare serramenti e infissi di nuova concezione, il risparmio sulle bollette è quindi assicurato!

I vantaggi sono evidenti:

  • Migliorano l’efficienza energetica degli edifici
  • Abbattono i costi legati al riscaldamento e al raffreddamento
  • Abbassano le emissioni di gas inquinanti

COME FUNZIONANO?
Gli infissi per il risparmio energetico sono concepiti per rispondere a rigorosi standard circa le prestazioni. La loro principale funzione è quella di creare una barriera tra l’ambiente esterno e quello interno riducendo il fenomeno della dispersione termica. Non solo permettono di risparmiare sulla bolletta, ma comportano anche un aumento del valore dell’immobile: un aspetto da non sottovalutare!

Quali infissi scegliere?

In termini di prestazioni, prima di tutto è necessario sottolineare il fattore U, ossia il valore relativo al tasso di perdita di calore. Per quanto riguarda l’isolamento termico e il risparmio energetico, se il fattore U è basso, la prestazione degli infissi è nettamente migliore. Una volta stabilito questo parametro, bisogna poi valutare le prestazioni dei materiali degli infissi.

INFISSI IN PVC

Garantiscono un buon livello di isolamento termico e acustico, inoltre sono particolarmente resistenti all’umidità: fattori che li rendono tra le tipologie più diffuse. 

INFISSI IN LEGNO

Particolarmente consigliati per avere un isolamento termico ottimale, nonostante richiedano una maggiore manutenzione per via della vulnerabilità ai climi avversi e all’umidità.

INFISSI IN ALLUMINIO

Gli infissi in alluminio comportano un discreto isolamento, ma risultano più resistenti rispetto a quelli in PVC, soprattutto in ambienti particolarmente freddi. 

INFISSI CON DOPPI O TRIPLI VETRI

Gli infissi con doppi o tripli vetri sono in grado di migliorare notevolmente il grado di dispersione termica proprio per via della loro stratificazione: per questo motivo sono tra i più indicati per risparmiare sulle bollette e garantire, al tempo stesso, un maggiore isolamento acustico.

Doppio risparmio con il bonus infissi!

Grazie alle agevolazioni e detrazioni fiscali, tra cui il bonus infissi, il risparmio raddoppia! Le agevolazioni includono l’acquisto e la posa in opera non solo delle finestre nuove, ma anche di porte d’ingresso e persiane. La detrazione è pari al 50%, quindi permette di acquistare nuovi infissi pagandoli la metà per poi risparmiare ulteriormente sulla bolletta: difficile non approfittarne!

w

Contattaci subito per l’installazione di infissi per il risparmio energetico!

j

PER INFORMAZIONI

Via Cornigliano, 190/R
16152 Genova (GE)

Via Prà 159 L R
16152 Genova (GE)

+39 010 6517999
info@iltuoserramentosrl.it

Lun | Sab 8:00-12:30 / 15:30-19:30
Domenica chiuso